Come nasce BIKELAND SCHOOL

A maggio del 2021 un istruttore fci, un meccanico di bici e un amante della MTB si conobbero in un negozio, ovviamente di bici…

L’istruttore, stanco delle trasferte effettuate negli ultimi anni da Chiavari a Genova tutti i weekend  per mantenere viva la sua passione e crescere in questo ambito, chiese al meccanico un parere sull’apertura di una scuola di ciclismo off-road nelle nostre zone.

Il meccanico (proprietario del negozio di bici) non solo espose un suo parere positivo, ma decise di contribuire con la sua esperienza e conoscenza, e dare supporto a questo progetto. 

L’amante della MTB (anche genitore di un allievo dell’istruttore) espresse interesse nel caso in cui questo progetto sarebbe diventato realtà.

Cosa mancava a questo punto?

  1. Una figura competente che si occupasse di tutte le pratiche necessarie per l’apertura di una nuova associazione sportiva.
  2. Un terreno adeguato.

Il ruolo di figura competente fu accettato da un quarto amico di professione Avvocato, che pur non sapendo nulla di MTB (oltre al fatto che hanno 2 ruote rotonde) si dimostrò la persona perfetta.

Il terreno dopo alcuni giorni di ricerca e conoscendo persone e zone, lo trovammo, ma…era una giungla. Diventò una sfida a quel punto trasformare la giungla in un’area adeguata per gli appassionati di mountain bike di tutte le età.

Le esperienze acquisite negli anni precedenti, collaborando con altri team e scuole di mtb a Genova Quarto Alto, Genova Sestri Ponente, Genova Pegli, ci permisero di dare un’impostazione alla nuova scuola di MTB differente da altre, e con nostri metodi organizzativi.

Ogni uno di noi si impegno da subito con ruoli ben definiti.

Oggi, a distanza di quasi 3 anni, possiamo ritenerci soddisfatti sia per la trasformazione effettuata di quella che era un giungla (diventata oggi l’unica skills area & pump track nella zona di Chiavari, Sestri levante, Lavagna, Rapallo, Recco, e Val Fontanabuona), che del metodo organizzativo messo in atto.